fbpx
  • RIGURGITO NEL NEONATO
    Kids&Family,  Salute&Benessere

    Rigurgito nel neonato. 10 ACCORGIMENTI PER LIMITARLO.

    INDICE Il rigurgito nei neonati è un fenomeno abbastanza comune, che interessa oltre la metà dei bimbi, con un’incidenza massima fra la quinta e l’ottava settimana di vita; si tratta di un evento fisiologico che non dovrebbe destare alcuna preoccupazione; molti genitori, però, lo vivono con una certa apprensione. Il rigurgito nei neonati è un fenomeno assolutamente normale nei primissimi mesi di vita e, se non è accompagnato da altri sintomi, come l’arresto della crescita, non deve destare alcuna preoccupazione. Il rigurgito, infatti, compare fin dalle prime assunzioni di latte e tende a scomparire nel giro di un anno, al massimo entro un anno e mezzo. Se il bimbo ha un reflusso non complicato, passivo, involontario da rilassamento e apertura…

  • La Dentizione
    Kids&Family

    La dentizione . Il calendario della dentizione. Quali sono i sintomi e come alleviare i fastidi ad essa correlati

    Dentizione Il processo di comparsa dei denti all’interno del cavo orale è detto dentizione; si possono distinguere una dentatura decidua (formata dai cosiddetti denti da latte) e una dentatura permanente.  Vediamo insieme quali sono i tempi di eruzione dei denti, quali sono i sintomi più comuni e come alleviare i fastidi correlati alla dentizione. Ecco cosa è importante sapere quando spuntano i primi dentini…. Il calendario della dentizione: quali sono i tempi di eruzione dei denti I denti decidui, o più comunemente denti da latte, sono 20. Ogni semiarcata ne ha 5: un incisivo centrale e uno laterale, un canino, un primo molare e un secondo molare.  La dentatura permanente è formata invece da 32 elementi, 16 per…

  • raffreddore
    Kids&Family

    Raffreddore nei bambini. Quali sono i sintomi e cosa fare alla loro comparsa.

    Primi raffreddori Raffreddori Con l’arrivo dei primi freddi e gli sbalzi termici autunnali i nostri bimbi incorrono nei primi raffreddori. In realtà, il freddo di per sè non rappresenta una causa di raffreddore; tuttavia, impedisce il principale meccanismo di difesa nei confronti dei virus, ovvero il movimento delle ciglia delle cellule della mucosa nasale che spazza via qualsiasi materiale estraneo penetrato nel naso. Quando l’aria è più fredda le ciglia fanno fatica a muoversi e di conseguenza i virus possono attecchire sulla mucosa nasale e penetrare nell’organismo. Inoltre in inverno si passa più tempo in luoghi chiusi ed affollati e quindi si è più esposti ad infezioni virali. Il raffreddore…